…UN’ALTRA PAGINA

…UN’ALTRA PAGINA

Riflessioni riabilitative a cura di Luigi Borgo, Victor Arguelles, Carlo Perfetti.

… Fiorenzo non era un poeta, cioè non scriveva poesie e forse non le leggeva neppure, se è vero che, come risulta a noi, non ci sono echi letterari “alti” nella sua produzione da cui sia possibile rintracciare appartenenze e affinità: post factum, tuttavia, Fiorenzo scive poesie e diventa poeta.
Come il formarsi di una stella porta l’astrofisico a interrogarsi induttivamente sulla nascita dell’universo, il caso di Fiorenzo è interessante non solo per lo specifico delle sue poesie, ma per quello che ci svela sugli inizi della poesia stessa, quando gli uomini non erano poeti ma, poi, lo sono diventati, arrivando a segnare potentemente la nostra civiltà, nata dalla poesia e formata su essa e – così almeno per noi – viva ancora oggi nelle sue tante varianti, nonostante tutto…
(dalla presentazione di L. Borgo)